Educare ai no nella prima infanzia

Monte Serrat Barbosa Laura, Insegnare i limiti e promuovere l'autonomia, Erickson, 2014, pp. 143

17/04/2014

Tra le numerose sfide che la modernità ci lancia quelle che riguardano l’educazione sono forse le più complesse: la globalizzazione impone nuovi discorsi e linguaggi, davanti ai quali i genitori si trovano spesso impreparati e poco attrezzati.
Educare ai no nella prima infanzia traccia un interessante confronto tra stili educativi del passato e del presente, concentrandosi sugli aspetti fondamentali della genitorialità, dalla crisi dell’autorevolezza alla costruzione di una comunicazione efficace, dalle implicazioni dei nuovi media alla gestione della vita scolastica, dalla promozione dell’autonomia all’insegnamento del senso del limite. Quest’ultimo viene indagato con particolare attenzione, con l’obiettivo di fornire a genitori consigli e strumenti per recuperare la capacità, quando è necessario, di dire «no» ai propri figli, senza paura di perderne per questo l’affetto ma, al contrario, riappropriandosi della missione educativa e insegnando fin dalla prima infanzia ai propri bambini a comprendere il valore dell’autodisciplina, il senso di responsabilità e le regole della convivenza.
Fonte: Erickson

Preferiti
Condividi questo articolo:
Delicious MySpace

Pubblicita


Periodici San Paolo S.r.l. Sede legale: Piazza San Paolo, 14 - 12051 Alba (CN)
Cod. fisc./P.Iva e iscrizione al Registro Imprese di Cuneo n. 00980500045 Capitale sociale € 5.164.569,00 i.v.
Copyright © 2012 Periodici San Paolo S.r.l. - Tutti i diritti riservati