Sussidiario, solidale, plurale, promozionale, a misura di famiglia

Raccontare e riprogettare il modello di welfare della città di Milano, Comune di Milano, CISF

09/12/2010

Il lavoro che l'Assessorato Famiglia, Scuola, Politiche Sociali del Comune di Milano ha commissionato al CISF è finalizzato a tratteggiare un  percorso che conduca ad un momento pubblico partecipato sul modello e sulle azioni del welfare della Città di Milano, quale vero e proprio modello "a misura di famiglia" sul quale porre le basi per una progettazione futura.Il welfare milanese è un modello influente, rilevante a livello nazionale e in quanto tale i ricercatori intendono raccontarlo con una grande apertura analizzando quanto fatto in questi anni attraverso la  valorizzazione del Bilancio Sociale 2008 nonchè il percorso di costruzione del bilancio sociale 2009.

Il welfare milanese, inoltre, si propone come un sistema sussidiario, plurale e comunitario in cui i partner insostituibili sono gli altri soggetti del territorio. In primis il sistema dell'impresa sociale che eroga servizi alla persona, poi il mondo del volontariato ma anche le imprese socialmente responsabili, le fondazioni bancarie, il no profit nel suo complesso.

A queste si intende dare ascolto attraverso un campione di interviste quali  testimoni privilegiati.Il posto strategico occupato dalla famiglia e dalle sue aggregazioni in questo sistema trova voce in una serie di diversi focus group che i ricercatori del Cisf hanno strutturato  rappresentando tutte le diverse tipologie di utenti che usufruiscono dei servizi che fanno capo all'assessorato in questione.Infine, per riaffermare un "modello Milano" anche rispetto all'elaborazione culturale, è stata  commissionata ad un gruppo di docenti universitari, la stesura di alcuni brevi report/schede strategiche di orientamento per il policy making seguendo uno schema omogeneo.

Dal punto di vista metodologico,  il Cisf, costituito in Comitato di progetto, formato dal direttore  e da un gruppo di ricercatori, oltre a svolgere  i focus group e le interviste nonchè l'organizzazione del momento pubblico finale, coordina i lavori di altri due gruppi: il Comitato scientifico, composto da un gruppo di docenti universitari delle università milanesi e il Gruppo permanente di confronto, che si compone di un gruppo ristretto di dirigenti di settore, indicati dall'Assessore e dal Direttore Centrale.

Dal punto di vista temporale, l'evento pubblico finale di questo percorso si svolgerà a febbraio 2011 e sarà accompagnato dalla pubblicazione di un report finale.Sul sito del Comune di Milano ........è possibile consultare i testi del Piano di Zona 2009-2011 e del Bilancio Sociale 2008.

Francesca Tonnarelli Grassetti
Preferiti
Condividi questo articolo:
Delicious MySpace

Pubblicita


Periodici San Paolo S.r.l. Sede legale: Piazza San Paolo, 14 - 12051 Alba (CN)
Cod. fisc./P.Iva e iscrizione al Registro Imprese di Cuneo n. 00980500045 Capitale sociale € 5.164.569,00 i.v.
Copyright © 2012 Periodici San Paolo S.r.l. - Tutti i diritti riservati