La vita spirituale dei bambini

Recensione della settimana: Robert Coles, Castelvecchi, 2013

26/11/2013

È l'anelito – innato – verso una dimensione superiore. Un sentimento del divino che travalica la razionalità e la conoscenza. Tanto da arrivare a scoprire questo senso della spiritualità già nei bambini.

Lo psichiatra Robert Coles approfondisce un aspetto spesso inesplorato ma particolarmente affascinante del mondo infantile: la consapevolezza, tra i più piccoli, di una dimensione 'altra', dell'esistenza di un Dio la cui presenza non necessita di essere razionalmente provata, ma viene esperita nella quotidianità, rivelando una ricerca continua e profonda sui grandi interrogativi del destino umano.

L'autore, premiato con il Pulitzer, ha condotto uno scrupoloso lavoro di ricerca sulla vita emotiva nel periodo infantile, studiando le domande e i disegni dei più piccoli sul significato dell’esistenza e sul senso spirituale delle cose.
L'esperto ha preso in esame cinquecento bambini tra gli otto e i dodici anni di diversa formazione religiosa: cristiani, ebrei, musulmani ma anche agnostici, provenienti da Nord e Sud America, Europa, Africa e Medio-Oriente.
Ha condotto con ognuno di loro interviste e discussioni su argomenti di elevato spessore morale ed etico.
Un percorso che, rivela Coles, «mi ha ha aiutato a vedere nei bambini dei ricercatori, dei giovani pellegrini ben consapevoli che la vita è un viaggio a termine, altrettanto ansiosi di darle un significato».

l libro di Coles, frutto di uno studio di oltre trent’anni, riesce a raccontare, attraverso esempi concreti, la sorprendente complessità interiore dei bambini e la loro capacità di analizzare in profondità questioni religiose, filosofiche e morali.
È proprio dal mondo dell'infanzia che emergono alcune delle intuizioni profonde su Dio e sull’anima, ma anche sulla morte e sul desiderio di contestualizzare la fede nella vita di tutti i giorni.
I piccoli sanno stupire con la profondità del loro sentire, dimostrano un senso del divino in grado di andare oltre l'insegnamento catechistico.
Tanto da arrivare a dialogare alla pari con il mondo degli adulti: «Prima di lasciare che i bambini mi impartissero qualche lezione – confessa l'autore -, ho dovuto guardare dentro di me ed esaminare le mie convinzioni sulla religione come fenomeno psicologico e forza storica e sociale».
I bimbi hanno dimostrato disinvoltura a parlare di Dio, di etica e giustizia, mostrando di saper affrontare con particolare equilibrio gli aspetti critici o contraddittori delle diverse dottrine.

Preferiti
Condividi questo articolo:
Delicious MySpace

Pubblicita


Periodici San Paolo S.r.l. Sede legale: Piazza San Paolo, 14 - 12051 Alba (CN)
Cod. fisc./P.Iva e iscrizione al Registro Imprese di Cuneo n. 00980500045 Capitale sociale € 5.164.569,00 i.v.
Copyright © 2012 Periodici San Paolo S.r.l. - Tutti i diritti riservati