Fondazione Ambrosianeum: Trentenni in cerca d'autore

Milano, le difficoltà su casa e lavoro costringono a “posticipare” matrimonio e primo figlio più che nel resto dell'Italia

24/06/2013

Uno su cinque riesce a pagare l'affitto o il mutuo solo grazie all'aiuto dei genitori. E uno su tre vive in meno di 50 metri quadri. Non è proprio edificante il ritratto dei trentenni a Milano, che emerge dal "Rapporto sulla città", presentato oggi dalla Fondazione Ambrosianeum e dedicato proprio a questa fascia d'età che riguarda 175.437 milanesi.

Le ricercatrici Eugenia Montagnini e Alice Boni hanno intervistato 213 trentenni residenti nel capoluogo lombardo ed è emerso che solo uno su quattro vive in una casa di proprietà, gli altri in affitto. Il 41 per cento desidera cambiare abitazione nei prossimi 12 mesi. La casa, però, è solo uno dei problemi che assilla i "Trentenni in cerca d'autore", come si intitola il rapporto.
C'è innanzitutto quello del lavoro, mal retribuito, precario e, negli ultimi due anni, anche sempre più difficile da trovare e mantenere.

Le difficoltà a trovare casa e lavoro spostano sempre più in avanti l'età in cui ci si sposa o si ha il primo figlio.
 A 38 anni il 50 per cento dei milanesi è ancora celibe contro il 37 per cento dei coetanei nel resto della Penisola. Situazione molto simile per le donne: alla soglia dei 40 anni sono nubili il 40 per cento. Il primo figlio, inoltre, arriva a 34 anni, tre anni sopra la media nazionale.

Comunicato stampa
Preferiti
Condividi questo articolo:
Delicious MySpace

Pubblicita


Periodici San Paolo S.r.l. Sede legale: Piazza San Paolo, 14 - 12051 Alba (CN)
Cod. fisc./P.Iva e iscrizione al Registro Imprese di Cuneo n. 00980500045 Capitale sociale € 5.164.569,00 i.v.
Copyright © 2012 Periodici San Paolo S.r.l. - Tutti i diritti riservati