13
feb

Benedetto XVI e le beghe curiali

In queste ore si parla tanto delle beghe curiali che avrebbero contribuito alle dimissioni di Benedetto XVI. Ma nessuno che si sia chiesto del come e del perché di queste beghe curiali. Forse un po’ più di trasparenza e di dibattito non avrebbero fatto male. A proposito della fuga di carte riservate dalla sacre stanze e planate sui tavoli delle redazioni, il segretario di Stato Tarcisio Bertone ha accusato i giornalisti di voler giocare a fare i Dan Brown, e ha assicurato che la curia è unita attorno al papa. Giusto. Ma una parola nel merito della questione, sui contenuti delle carte, non andrebbe spesa? Carte che non sono state prodotte da giornalisti in cerca di emozioni forti, ma che nascono spesso nell’ambito della curia, e sono lì, nero su bianco,e dicono di problemi esistenti anche nella Curia. È vero che tutto questo non dovrebbe scandalizzare, perché anche la curia è fatta di uomini (e abbiamo spesso ricordato le parole del cardinale Consalvi, per il quale «se non ci sono riusciti i preti a distruggere la Chiesa non ci riuscirà nessuno»). Ma un clima più «disteso», «fraterno» ed ecumenico non guasterebbe.    

Pubblicato il 13 febbraio 2013 - Commenti (5)

I vostri commenti

Commenta

Per poter scrivere un'opinione è necessario effettuare il login

Se non sei registrato clicca qui

Postato da nino1935 il 16/02/2013 18:33

Cari amici, premetto che sono un credente, ed ammiro la scelta fatta dal Papa. Anche se so che è molto sofferta, e penso, a dir poco, parecchio condizionata. Il suo posto richiede, oltre ad essere un grande teologo cioè un uomo di Dio come era lui, la competenza politica di Giovanni XXIII. Perché oggi non è più tempo dei perdoni facili come si è comportata la Chiesa nel caso del “corvo”; dopo che la giustizia Italiana gli ha fatto il processo a sue spese. Poi veniamo agli 800 martiri di Otranto, se proprio si vuole fare una rivalutazione a ritroso, ebbene che si faccia imparzialmente, le vittime dell’inquisizione, il massacro dei Catari che avevano il torto di credere solamente nel Vangelo di Gesù. Per affrontare la piaga degli scandali sessuali forse è ora di ascoltare Bridget Mary Meehan sulla questione delle donne al sacerdozio e seguire l’esempio di Gesù e accetti le donne come uguali nel Vangelo. Lo so che per fare ciò ed altro ancora ci vorrebe un Papa come San Francesco che si spogliava dei suoi averi e non una Chiesa faceva il contrario, che ci sono voluti i bersaglieri per scardinarla. Auguri al nuovo Papa.

Postato da Antonio da Silva Leite il 15/02/2013 01:25

Veramente! Ci dev'essere qualcosa, dietro le quinte del Vaticano, e Benedetto XVI ha deciso andare via, con la scusa di essere troppo vecchio. ...

Postato da G.Mario28 il 14/02/2013 21:59

Forse il Vaticano farebbe bene affidare la gestione dei beni terreni ad un Ente indipendente ed a questi indicare le necessità economiche chiaramente documentate. Dedicarsi magiormente alla diffusione del Vangelo dando esempio comportamentale e non intromettersi nelle vicende politiche dell'Italia.

Postato da Danilox il 14/02/2013 17:50

Le carte segrete trafugate dal maggiordomo cosa contenevano? certamente è meglio per togliere i dubbi la curia vaticana dovrebbe dire qualcosa.Il Papa ha parlato di divisione nel Clero e nella curia vaticana,ci sono arrivismi e vicendevole calunnie.Caro don Sciortino rispondete ai fedeli,altrimenti non compreranno piu Famiglia Cristiana.La lettera anonima al segretario di Stato chi l'ha fatta?Le liti tra Bertone e Bagnasco cosa vogliono dire?Vi prego una risposta.af7815@gmail.com

Postato da paquitus il 14/02/2013 17:31

Da un po' di tempo a questa parte (o forse da molto tempo...) va di moda accusare la Curia Romana di essere la principale responsabile dei mali che affliggono la Chiesa Cattolica. Eppure non si deve dimenticare che la Curia è composta di cardinali nominati dal Papa i quali, a loro volta, eleggono il Pontefice di turno. Pertanto una separazione netta di responsabilità non è possibile. Lo stesso Benedetto XVI, prima di diventare Papa, ha fatto parte della Curia. L'elezione al soglio pontificio non rende le persone perfette.

Pubblicita

Autore del blog

Il Vangelo secondo gli italiani

Calendario

<<giugno 2022>>
lmmgvsd
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930
gli altri blog di Famigliacristiana
Periodici San Paolo S.r.l. Sede legale: Piazza San Paolo,14 - 12051 Alba (CN)
Cod. fisc./P.Iva e iscrizione al Registro Imprese di Cuneo n. 00980500045 Capitale sociale € 5.164.569,00 i.v.
Copyright © 2012 Periodici San Paolo S.r.l. - Tutti i diritti riservati