08
giu

Previsioni dall'8 all'11 giugno

Oggi, venerdì 8, un nuovo ammasso nuvoloso atlantico, in arrivo dalla Francia, raggiungerà il Nord Italia con la sua parte più avanzata . La perturbazione insisterà sul Nord Italia fino a lunedì  con rovesci  e temporali diffusi, limitati però per lo più alle regioni alpine e alla pianura padana a Nord del Po. Invece basso Piemonte, Liguria e, soprattutto, Emilia e Romagna non dovrebbero essere raggiunti dalle piogge.

 

Sul Centrosud della penisola e sulle Isole maggiori, prevarrà il sereno ma farà molto caldo per la presenza dell’alta pressione Nord africana. In particolare nel fine settimana le temperature massime raggiungeranno valori di 33 gradi sulla Puglia; 32 su Isole, Lucania, Campania, Abruzzo, Molise, Umbria, Lazio; 30 su Emilia-Romagna. Valori tra 24 e 27 gradi sul resto del Nord Italia.

Ma ecco in dettaglio il tempo per il fine settimana, secondo le proiezioni del Centro www.meteogiuliacci.it

Venerdì 8: nubi su Alpi e regioni di Nordovest. Al mattino rovesci e qualche temporale su Alpi centro-occidentali. Al pomeriggio rovesci e temporali sparsi su Alpi, Verbano e laghi lombardi.

Sabato 9: molte nubi su quasi tutto il Nord Italia; un po’ di nubi anche al Centro. Al mattino rovesci qua e là su Verbano, Ovest Lombardia, Alessandrino e Piacentino. Al pomeriggio migliora su regioni di Nordovest; molti rovesci e temporali su Alpi centro-orientali, Est Lombardia, Veronese, Trevigiano, Venezia Giulia e rilievi romagnoli. Nella sera ancora rovesci sulle Alpi.

Domenica 10: nubi su Toscana, Umbria e al Nord; sereno sul resto d’Italia. Al mattino rovesci sparsi su Alpi, Milanese, Pavese. Al pomeriggio molti temporali su Alpi, Friuli, Venezia Giulia, Trevigiano, alta pianura lombarda e piemontese, laghi lombardi. Nella sera ancora rovesci su Lombardia, Trentino e Veneto.

Lunedì 11: ancora rovesci, specie al pomeriggio, su Trentino, Alto Adige e Veneto; sereno sul resto d’Italia.

Pubblicato il 08 giugno 2012 - Commenti (0)
03
mag

Il meteo da venerdì 4 a lunedì 7 maggio

Tornano le piogge dapprima al Nord e poi anche al Centro. Dopo una breve pausa di bel tempo, tornano di nuovo le piogge. Le prime avvisaglie del peggioramento del tempo si avvertiranno giù nel pomeriggio di venerdì sul Nord Italia per le nuvole collegate alla avanguardia di una perturbazione atlantica sospinta verso est da un profondo vortice di bassa pressione centrato a Nordovest della Spagna (“Queene”). Sabato la perturbazione porterà piogge quasi tutto il Nord Italia. Domenica una seconda perturbazione, in arrivo dal Nord Europa , darà luogo ancora a piogge su quasi il Nord Italia, mentre un’altra perturbazione in arrivo dal Sud della Spagna raggiungerà le regioni centrali. Lunedì migliora al Nordovest ma ancora residue piogge sulle regioni di Nordest e quelle centrali. Temperature gradevoli e nella norma su tutta la penisola, tranne la Sicilia orientale ove domenica si raggiungeranno punte di 26-27 gradi.

Ma ecco in dettaglio il tempo giorno per giorno.

Venerdì 4: Al mattino nubi in Liguria; sereno sul resto d’Italia. Al pomeriggio nubi su Alpi, Piemonte e Liguria; qualche rovescio su Alpi e laghi lombardi e Novarese. Nella sera rovesci su Torinese, Verbano, Novarese e laghi lombardi.

Sabato 5: al mattino nubi su Alpi, regioni di Nordovest, regioni tirreniche; piogge su Est Piemonte, Lombardia, Liguria, Trentino, Alto Adige, Friuli, Veronese, Trevigiano. Nel pomeriggio e nella sera rovesci su Lombardia (forti nel Bresciano), Levante ligure, Trentino, Alto Adige, Friuli, Venezia Giulia.

Domenica 6: Al mattino sereno su Sicilia, Puglia, Calabria ionica; nubi sul resto d’Italia; piogge su est Piemonte, Lombardia, Levante ligure, Trentino, Alto Adige, Friuli, Venezia Giulia, Medio-Alta Toscana, Marche, coste laziali, Basso Lazio, rilievi abruzzesi e molisani, Sardegna, Campania, Lucania. Al pomeriggio piogge su Sardegna, Campania, Foggiano, regioni centrali, Lombardia, Trentino Alto Adige, Venezia Giulia, Friuli ( qui forti). Nella sera piogge su Venezie, Campania, regioni centrali e forti sul Lazio.

Lunedì 7: Rasserena su regioni di Nordovest e Sardegna. Al mattino piogge su Venezie, Toscana, Umbria, Marche, Abruzzo, Molise, Cosentino. Al pomeriggio migliora ovunque a parte residue piogge su Bellunese, Appennino emiliano, Abruzzo, Molise.
 
                                                                                                             www.meteogiuliacci.it

Pubblicato il 03 maggio 2012 - Commenti (0)
22
dic

Che tempo farà a Natale?

Fugace passaggio di una perturbazione al Centrosud
Fugace passaggio di una perturbazione al Centrosud

Venerdì torna temporaneamente il bel tempo su tutta la penisola, per una fugace comparsa dell’anticiclone delle Azzorre verso il Mediterraneo occidentale e l’Italia. Ma già sabato l’anticiclone sarà cacciato via da una nuova perturbazione atlantica, in arrivo dal Sud della Francia. La perturbazione, soprattutto nel pomeriggio di sabato 24, porterà piogge sulle regioni centrali fino alla notte di Natale, quando, su gran parte dei rilievi del Centro, comparirà anche la neve fino a quote intorno 500 metri.

Le forti correnti settentrionali che seguono la perturbazione porteranno, sempre sabato, forti venti di Maestrale sui mari di Ponente e venti di Foehn sulle regioni di Nordovest e anche un po’ di freddo sulle regioni adriatiche con durata fino domenica 25. Ma dal giorno 26 e fino al primo gennaio 2012 prevarrà ovunque il bel tempo (a parte qualche pioggia al Sud nella giornata del 30 dicembre e qualche pioggia su Calabria e Sicilia nella giornata del 31 dicembre con temperature in rialzo (a parte le immancabili gelate notturne e mattutine) per il ritorno deciso dell’anticiclone delle Azzorre.

Ma ecco in dettaglio il tempo fino a lunedì 26:

Venerdì 23: sereno quasi ovunque; forti gelate al mattino al Nord e zone interne del Centro sud.

Sabato 24: sereno su Piemonte, Ponente Ligure e Ovest Lombardia per venti di Foehn; sereno anche su Abruzzo, Molise al Sud; piogge su Levante Ligure e tutto il Centro, tranne Abruzzo e Molise; neve sui rilievi tosco emiliani e marchigiani oltre 700m. Neve fino bassa quota anche lungo le Alpi di Confine Notte di Natale: piogge su Campania e su tutto il Centro, tranne sulla Toscana; neve sui rilievi del Centro oltre 600-700 metri.

Domenica 25 (Natale): un po’ di nubi su Alpi e Piemonte; nuvoloso su Medio Adriatico e al Sud; piogge su Abruzzo, Molise, Campania, Calabria, Nord Sicilia; neve su Abruzzo e Molise oltre 500 metri e su Campania e Lucania oltre 700 metri.

Lunedì 26: un po’ di innocue nuvole su regioni di Nordovest; nubi su Medio Adriatico, Puglia, Lucania, Calabria, Sicilia; qualche pioggia nel Barese e sull’Alta Calabria.

Pubblicato il 22 dicembre 2011 - Commenti (0)
16
dic

Ondata di freddo fino al 23 dicembre

La colata di aria fredda in arrivo dalla Groenladia, tra domenica e lunedì, investirà tutta l’Italia.
La colata di aria fredda in arrivo dalla Groenladia, tra domenica e lunedì, investirà tutta l’Italia.

Seguita l’arrivo sull’Italia di perturbazioni atlantiche in rapida successione, sospinte da umide e intense correnti occidentali. E appunto venerdì 16 una nuova perturbazione atlantica raggiungerà la penisola, determinando un peggioramento del tempo al Centro nord. La perturbazione sarà seguita da aria molto fredda, in arrivo direttamente dalla Groenlandia. L’aria fredda valicherà le Alpi alla fine di venerdì per poi propagarsi, sabato 17, a tutta l’Italia. Le correnti fredde Nord atlantiche seguiteranno a fluire sull’Italia, dapprima con forti venti di Maestrale e poi, da giovedì 22 dicembre, con forti venti di Grecale di Bora. L’ondata di freddo durerà fino al 23 dicembre e raggiungerà l’apice nella giornata di lunedì 19, quando le temperature scenderanno rispetto ai valori attuali almeno di 10 gradi o più. Le correnti fredde porteranno neve sulle Alpi di confine (ma non sul versante meridionale delle Alpi) e anche sui rilievi laziali, abruzzesi e calabro lucani.

Ma ecco in dettaglio il tempo fino a lunedì 19.

Venerdì 16: molte nubi su quasi tutta l’Italia; piogge su quasi tutto il Nord e Toscana. Nevicate sul versante alpino italiano oltre700-1000 metri.

Sabato 17: nubi su Alpi, Est Lombardia, Venezie, Toscana, Isole. Piogge su Calabria tirrenica, Messinese, Nord Sardegna; neve sul versante nord Alpino; neve anche sui rilievi laziali e abruzzesi oltre 700 metri.

Domenica 18: nubi su Alpi, Lombardia, Toscana, Lucania, Calabria, Isole. Piogge su Marche, Calabria tirrenica, Ovest e Nord Sardegna, Messinese.

Lunedì 19: nubi su Alpi, Est Lombardia, Friuli, Abruzzo, Molise e sul Meridione. Piogge su coste abruzzesi-molisane, su Puglia, Campania, Calabria tirrenica, Trapanese, Nord Sicilia; neve sui rilievi calabro-lucani oltre 700 metri.

Pubblicato il 16 dicembre 2011 - Commenti (0)

Pubblicita

Autore del blog

Il meteo di Giuliacci

Col. Mario Giuliacci

Mario Giuliacci è un meteorologo, personaggio televisivo e colonnello italiano. È laureato all'Università La Sapienza di Roma. È autore di diversi libri sulla meteorologia. Attualmente cura su LA7 la rubrica del meteo per il fine settimana.

Calendario

<<aprile 2024>>
lmmgvsd
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930
gli altri blog di Famigliacristiana
Periodici San Paolo S.r.l. Sede legale: Piazza San Paolo,14 - 12051 Alba (CN)
Cod. fisc./P.Iva e iscrizione al Registro Imprese di Cuneo n. 00980500045 Capitale sociale € 5.164.569,00 i.v.
Copyright © 2012 Periodici San Paolo S.r.l. - Tutti i diritti riservati