06
ago

La Chiesa non si confonda con i partiti

Le chiedo un commento su un breve passaggio della conferenza di un religioso, pubblicata da un quotidiano, qualche giorno fa: «La Chiesa», diceva, «deve fare politica, ma non scelte partitiche. Indicare, bensì, l’importanza del servire il bene comune non appiattendosi sulla partitocrazia».
SergioM. - Trieste

C’è poco da commentare. È una perfetta sintesi del rapporto tra Chiesa e politica. L’aveva ben espresso il Vaticano II, nella Gaudium et spes (n. 76), di cui ti riporto qualche stralcio. «La Chiesa in nessuna maniera si confonde con la comunità politica e non è legata ad alcun sistema politico... La comunità politica e la Chiesa sono indipendenti e autonome l’una dall’altra nel proprio campo. Ma tutte e due, anche se a titolo diverso, sono a servizio della vocazione personale e sociale degli stessi uomini… La Chiesa non pone la sua speranza nei privilegi offertigli dall’autorità civile. Anzi, essa rinunzierà all’esercizio di certi diritti legittimamente acquisiti, ove constatasse che il loro uso può far dubitare della sincerità della sua testimonianza». Troppo presto, per paura, abbiamo abbandonato gli insegnamenti del Concilio. Che è, ancora, tutto da scoprire. E, soprattutto, da applicare.

Pubblicato il 06 agosto 2010 - Commenti (1)

I vostri commenti

Commenta

Per poter scrivere un'opinione è necessario effettuare il login

Se non sei registrato clicca qui

Postato da Libero Leo il 19/08/2010 15:09

Oltre che il Concilio sarebbe bene tenere presente anche il Vangelo, specialmente ove è scritto "Date a Cesare quel che è di Cesare; date a Dio quel che è di Dio". Se una persona è uomo di chiesa e politico, dovrebbe sempre precisare se sta parlando come politico (e quindi, probabilmente, fedele, anche se inconsciamente, ad un partito) o come uomo di chiesa (e, quindi, fedele al Vangelo). Ad esempio è completamente fuorviante mescolare le due aree, come, ad esempio, si fece qualche tempo fa con un sondaggio in cui si chiedeva "Siate col Papa o con Bush". Sarebbe bene anche tenere presente il Vangelo ove è scritto "Chi è senza peccato scagli la prima pietra" e, quindi, evitare di scagliare continuamentre parole di pietra, quasi sempre nella stessa direzione, senza il minimo sforzo di comprensione, di dialogo, se non proprio di amore fraterno.

Pubblicita

Autore del blog

Don Sciortino risponde

Don Sciortino

Don Antonio Sciortino è il direttore responsabile di Famiglia Cristiana. In questo blog affronterà le tematiche riguardanti la famiglia e le questioni sociali, dalla disoccupazione, all'immigrazione all’impegno dei cristiani.

Calendario

<<aprile 2024>>
lmmgvsd
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930
gli altri blog di Famigliacristiana
Periodici San Paolo S.r.l. Sede legale: Piazza San Paolo,14 - 12051 Alba (CN)
Cod. fisc./P.Iva e iscrizione al Registro Imprese di Cuneo n. 00980500045 Capitale sociale € 5.164.569,00 i.v.
Copyright © 2012 Periodici San Paolo S.r.l. - Tutti i diritti riservati