08
mar

Famiglia (donne) e lavoro: la proposta Forum

Come ogni 8 marzo che si rispetti, di donne si parla. Quest'anno, soprattutto sui Media, si parla molto anche di conciliazione famiglia-lavoro, un po' perché il tema lavoro è di strettissima attualità, un po' perché il Ministro Fornero non ha mai fatto mistero di voler implementare politiche di conciliazione davvero efficaci (sono molto curiosa di vedere quali!).

Un approccio che ormai sta diventando mainstreaming, noto, è lo sforzo comune di togliere il tema della conciliazione dalle pari opportunità e di considerarlo piuttosto come un tema "di famiglia", un tema cioè che interessa in modo trasversale padri e madri.

A questo proposito, voglio parlarvi oggi della proposta lanciata pochi giorni fa dal Forum delle Associazioni Familiari sul tema della conciliazione famiglia-lavoro: il Fondo Paritetico per la Conciliazione.

Tale proposta parte da una riflessione sul diritto alla conciliazione, che non è sancito in alcun modo nella legislazione italiana. L’esempio più evidente di questa impostazione appare essere l’impostazione stessa dell’art. 9 della L. 53/00, Misure per conciliare tempi di vita e tempi di lavoro, che permette lo stanziamento di fondi per il finanziamento di progetti di conciliazione famiglia-lavoro, ma non arriva a considerare la conciliazione come un diritto universalmente riconosciuto (come accade invece per i congedi parentali regolamentati nell’ambito della stessa legge). La conciliazione è dunque sostanzialmente una buona prassi, un’azione virtuosa all’interno di un sistema virtuoso

Il Forum, attraverso una proposta pensata come innovazione sociale, vorrebbe invece arrivare all'affermazione di tale diritto (uno dei nuovi diritti in ambito lavorativo? mi sono chiesta io). 

La proposta prevede la creazione di un Fondo Paritetico per la Conciliazione che permetta, secondo modelli collaudati in altri paesi europei, tra cui il “Levensloopregeling” olandese, prestazioni di sostegno al reddito nel caso di:
(i) richiesta di periodi aspettative/congedi per ragioni familiari ULTERIORI rispetto a quelli stabiliti già dalla legge e dal contratto collettivo; 
(ii) ricorso al lavoro part time in alcune fasi della vita professionale.

Tale Fondo potrebbe essere strutturato su base volontaria, nell'ambito della contrattazione collettiva nazionale, e agganciato ai fondi pensione già esistenti; il lavoratore potrebbe usufruirne, previo accordo con il datore di lavoro, in alcuni momenti della propria vita professionale o negli ultimi anni di lavoro; lo Stato dovrebbe garantire un contributo a favore del datore di lavoro che assume un'altra persona, durante i periodi di utilizzo di tale Fondo.

Questa la proposta, a grandi linee. 
In allegato trovate il documento completo. 

Pubblicato il 08 marzo 2012 - Commenti (0)
15
lug

Il Forum Famiglie su famiglia e lavoro

Il prossimo 28 luglio il Forum delle Associazioni Familiari organizza un convegno sulla conciliazione famiglia-lavoro dal titolo: Famiglia-lavoro: Nuova Frontiera in occasione della giornata inaugurale del Fiuggi Family Festival.


 

Il Forum al Fiuggi Family Festival

con un evento speciale

 

Fiuggi, 28 Luglio 2011

 

Famiglia e Lavoro: Nuova Frontiera

Iniziativa finanziata dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

ai sensi della L. 383/00 lettera d) annualità 2009

 

 

Il Forum delle Associazioni Familiari partecipa quest’anno al Fiuggi Family Festival con un evento speciale, una giornata interamente dedicata alla riflessione su lavoro e famiglia. Come il Fiuggi Family Festival si interroga sul dinamismo delle relazioni, così il Forum vuole porre all’attenzione di tutti coloro che parteciperanno alla giornata inaugurale un tema di scottante attualità: il tema delle relazioni tra vita familiare e vita lavorativa.

 

Il convegno sfida alcuni dei più classici approcci alla conciliazione famiglia lavoro, e per prima cosa intende porre la questione famiglia-lavoro come una questione di famiglia, non più e non solo come una questione “di genere” o di “pari opportunità”: siamo infatti convinti che    un “buon lavoro” incida sul benessere dell’intero nucleo familiare, e non solo su alcuni componenti di esso, e sulla possibilità di una “vita buona” per tutta la famiglia.

 

L’attenzione del Forum è inoltre rivolta a una fascia particolare di famiglie, che sono state individuate come famiglie nelle quali la possibilità (o la mancanza) di un “lavoro buono” è particolarmente significativa: ci riferiamo alle giovani famiglie.

 

Precarietà, bassi redditi, criteri disuguali nell’accesso ai servizi di welfare, costante dipendenza sia economica sia psicologica dai propri genitori sono alcuni dei problemi che le giovani famiglie di oggi devono affrontare. Maternità e paternità precarie non sono solo uno slogan, ma una realtà vissuta in Italia da molti giovani, invisibili perfino alle statistiche: non si sa quanti giovani affrontino la sfida della genitorialità senza avere un lavoro stabile, ma sono tanti. Tantissimi.

Qui trovate il programma del convegno.

Stay Tuned.

Pubblicato il 15 luglio 2011 - Commenti (0)

I vostri commenti

Commenta

Per poter scrivere un'opinione è necessario effettuare il login

Se non sei registrato clicca qui

Pubblicita

Autore del blog

Famiglia e Lavoro

Lorenza Rebuzzini

Laureata in filosofia, mamma di due bambini, per me la conciliazione famiglia-lavoro è pratica quotidiana e oggetto di riflessione da quando, nel 2005, inizia la mia collaborazione con il Cisf per il Nono Rapporto Cisf su Famiglia e Lavoro. Qui riprendo le fila del discorso...

Calendario

<<agosto 2022>>
lmmgvsd
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031

Articoli correlati

Il costo dei figli

Con questo volume inizia la nuova serie del Rapporto Cisf sulla famiglia in Italia che presenta i risultati della prima edizione di una propria indagine originale, che verrà ripetuta ogni due...

Domande della società, risposte della politica

Il  Rapporto Cisf 2009 viene presentato e discusso presso il Senato della Repubblica, Sala Capitolare, Chiostro del Convento di Santa Maria sopra Minerva, piazza della Minerva 38, Roma, 15...

gli altri blog di Famigliacristiana

Questo sito utilizza esclusivamente cookie tecnici o analytics anonimizzati, informativa cookie policy

Periodici San Paolo S.r.l. Sede legale: Piazza San Paolo, 14 - 12051 Alba (CN)
Cod. fisc./P.Iva e iscrizione al Registro Imprese di Cuneo n. 00980500045 Capitale sociale € 2.050.412,00 i.v.
Copyright © Periodici San Paolo S.r.l. - Tutti i diritti riservati