14
feb

Dire l'amore in 140 caratteri

Su Twitter ormai si condivide di tutto, anche le dichiarazioni d'amore.
Su Twitter ormai si condivide di tutto, anche le dichiarazioni d'amore.

Condensare e dire l’amore in 140 caratteri, ancora meno che in un sms. E’ questa la sfida che vede impegnati gli innamorati di tutto il mondo nel giorno del loro patrono.
Su Twitter l’hashtag italiano (parola utile ad isolare l'argomento a cui si è interessati nel flusso dei tweet) più gettonato in occasione della popolare ricorrenza è #sanvalentino.

Migliaia i messaggi d'amore condivisi pubblicamente con il partner e con tutto il mondo, molti ironizzano prendendo a prestito i termini dal mondo dell'economia: “tu sei la mia tripla A”, “Sei il mio obiettivo di lungo periodo” oppure espressioni come “our love is too big too fail” rintracciate grazie al popolarissimo hashtag #FedValentines.

Lo scrittore Federico Moccia ha lanciato insieme a Repubblica il primo di una serie di tweet con l'hashtag #amore140, il Corriere Fiorentino ha invece pensato di stimolare la fantasia dei suoi lettori con il termine #tweetdamore.
Tutti alla ricerca del frammento, della frase ad effetto, dell'incisività come antidoto allo sbrodolamento che rischia di diluire l'intensità delle frasi che scaldano il cuore.
È il momento di Twitter, non solo perchè hanno inziato ad usarlo vip e politici; come osserva opportunamente qualche internauta acuto «Twitter ti fa amare persone che non conosci, come potrebbe succedere che Facebook ti faccia detestare persone che conosci bene». Rappresenta l'apertura al mondo, il contatto diretto con gli irragiungibili, il desiderio di avere seguaci (“followers”) e di mettersi alla sequela di qualcuno.

Certo l'amore a colpi di bit può apparire freddo, ma l'alfabeto è da sempre un veicolo fondamentale per gettare ponti, corteggiare, esprimere sentimenti o chiedere scusa. Peccato non esista un scuola di alfabetizzazione emotiva che ci fornisca strumenti utili a trasferire in pochi caratteri ciò che emerge dal profondo di noi stessi.

Tra le novità della rete si sta facendo largo una rete sociale che ha tutte le carte in regola per catalizzare l'attenzione della metà rosa del mondo. Si tratta di Pinterest, una sorta di bacheca (pin=puntina + interest=interesse) che consente di aggregare gli individui in base ai loro interessi. Sembra che alle donne piaccia molto, anche perchè in molti casi rappresenta un primo passo per contattare possibili fidanzati con affinità già evidenti: http://pinterest.com/

A questo proposito fate attenzione: san Valentino rappersenta una delle occasioni più ghiotte per i pirati informatici. Finte cartoline d'amore, link postati su Facebook e Twitter, applicazioni e giochini diventano spesso veicolo di potenti virus e malware che rischiano di rendere scarsamente romantica questa ricorrenza. E i soldi per il vostro regalo al partner potrebbero essere dirotatti al tecnico che cercherà di ricuperare i dati del vostro computer o cellulare...

Pubblicato il 14 febbraio 2012 - Commenti (1)

I vostri commenti

Commenta

Per poter scrivere un'opinione è necessario effettuare il login

Se non sei registrato clicca qui

Postato da folgore il 14/02/2012 16:39

Occhio che circola una FRODE telematica mica da ridere....accade che, improvvisamente, esce nello schermo un avviso, che sembra a prima vista inviato dalla Guardia di Finanza. Avvisa che il computer sarebbe stato BLOCCATO in quanto l'utente lo starebbe utilizzando in attività illecite. Solo che per sbloccarlo occorrerebbero 100 (CENTO) euro da versare, naturalmente, telematicamente. Non fatevi fregare e leggete su http://www.gat.gdf.it/

Pubblicita

Autore del blog

Un prete in Rete

Don Marco Sanavio

Prete della diocesi di Padova che dal 1999 si occupa di coniugare il mondo della tecnologia con la pastorale. Ha iniziato a collaborare con alcuni uffici della Conferenza episcopale italiana in occasione del Grande giubileo del 2000, creando il sito www.giovani.org. Attualmente è all'interno del consiglio direttivo dell’Associazione webmaster cattolici italiani. A Padova è direttore dell'Ufficio comunicazioni sociali della diocesi e segue la formazione di adulti e ragazzi all'uso dei new media.

Calendario

<<maggio 2024>>
lmmgvsd
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031
gli altri blog di Famigliacristiana
Periodici San Paolo S.r.l. Sede legale: Piazza San Paolo,14 - 12051 Alba (CN)
Cod. fisc./P.Iva e iscrizione al Registro Imprese di Cuneo n. 00980500045 Capitale sociale € 5.164.569,00 i.v.
Copyright © 2012 Periodici San Paolo S.r.l. - Tutti i diritti riservati