06
set

Videogiochi, uno per volta

Una famiglia premiata nel laboratorio videogiochi del Fiuggi Family Festival
Una famiglia premiata nel laboratorio videogiochi del Fiuggi Family Festival

Riprendo il mio diario online dopo la pausa d’agosto e riparto da dove ero rimasto. Come anche il Fiuggi Family Festival ha confermato, la famiglia è centrale e decisiva. Tutto ciò che uomini e donne possono desiderare, compiere, sperimentare, godere, soffrire, lo fanno meglio con una famiglia che senza.

Nel loro piccolo questo vale anche per i videogiochi. E allora parto da un piccolo consiglio: mamme, papà (zii, nonni), non riempite di giochi le mani e le camere dei vostri ragazzi. Conosco famiglie in cui ce ne sono tanti, troppi, col risultato che i possessori li danno per scontati, ritengono ovvio averne. E, oltre a sentirsi autorizzati a farne quello che vogliono, spesso finiscono col disprezzarli, in senso letterale: cioè, a non accorgersi che si tratta di oggetti che costano cari. Chi ha molti giochi, e i videogiochi questo sono, passa da uno all’altro senza dedicare il tempo come farebbe se ne avesse uno solo, o uno per volta. I videogiochi sono opere impegnative e di solito vaste, per questo costose: limitarne la quantità aiuta a rendersi conto del fatto che le cose costano, ma anche che valgono e meritano attenzione.

All’interno del tempo libero che un bambino e una bambina, un ragazzo e una ragazza usano in modo vario e stimolante, possono trovare posto anche i videogiochi. Un consiglio può essere quello di abituare i giocatori a scambiare i giochi che hanno già terminato al momento di acquisirne di nuovi: esistono catene di negozi in cui questa pratica è legittima. SI risparmia denaro e s’impara ad aspettare, a scegliere, a non fare una cosa se non si è conclusa la precedente.

Pubblicato il 06 settembre 2011 - Commenti (0)

I vostri commenti

Commenta

Per poter scrivere un'opinione è necessario effettuare il login

Se non sei registrato clicca qui

Pubblicita

Autore del blog

Family Game

Giuseppe Romano

Giuseppe Romano insegna Lettura e creazione di testi interattivi all'Università Cattolica di Milano e collabora con quotidiani e riviste su temi riguardanti l’era digitale, la comunicazione interattiva, i videogame, i fenomeni di massa.

Calendario

<<maggio 2024>>
lmmgvsd
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031
gli altri blog di Famigliacristiana
Periodici San Paolo S.r.l. Sede legale: Piazza San Paolo,14 - 12051 Alba (CN)
Cod. fisc./P.Iva e iscrizione al Registro Imprese di Cuneo n. 00980500045 Capitale sociale € 5.164.569,00 i.v.
Copyright © 2012 Periodici San Paolo S.r.l. - Tutti i diritti riservati