15
dic

Aspettando Natale

A. (8 anni) mi chiede: “Mamma, devo farti una domanda… anzi due”.
“Dimmi tesoro”
“Però voglio la verità”.
Mi fermo, guardo il calendario d’Avvento: “Hai una domanda importante da farmi?
“Sì”
“Ne sei proprio sicura?”
“Sì. Voglio sapere se il topino dei denti esiste o se siete voi che mettete il soldino.”
“Verità?... posso dirti che tutte le volte che avete trovato dei soldini li avevamo messi noi… per farvi una bella sorpresa…”
“Allora il topino non esiste?”
“Posso dirti che io non l’ho mai visto”.
“E Babbo Natale? Quello so che esiste, ma i regali? Quelli che troviamo sotto l’albero li porta lui o li mettete voi?”
“Wow, che domandone. Oggi hai voglia di capire tante cose. Secondo te?”
“Voi”
“E già, proprio così”.
A. mi fa un sorrisino: “Per quello che alla fine arrivano sempre solo i giochi che piacciono anche a voi… … Quindi non posso più scrivere la lettera a Babbo Natale?”
“Quella puoi scriverla sempre. Lo sai come nasce la tradizione di Babbo Natale? San Nicola era un vescovo d’oriente molto preoccupato. Era triste perché tutti i bambini non andavano in Chiesa a conoscere Gesù, nelle strade della sua città faceva troppo freddo, c’era la neve. Allora lui ha un’idea bellissima, dice ai suoi vescovi: “Andate voi dai bambini a raccontare di quel Bambinello che è nato per la salvezza di tutti”. E così i vescovi si misero in viaggio con grandi sacchi pieni di doni e spesso per spostarsi usavano slitte trainate da cani”.
“Non dalle renne?”
“No. Questo è successo davvero, circa mille anni fa”.
“Che bella storia!”
“La tradizione di Babbo Natale nasce da lì. Dal desiderio di rendere felici i bambini e di far scoprire loro il grande dono che Gesù fa a noi nascendo”.
“Io la lettera la scrivo comunque”.
“Mi sembra un’ottima idea. Quando hai finito ci mettiamo a scrivere gli auguri a tutti i parenti e agli amici lontani… così facciamo un po’ anche noi come quei vescovi”.
“Bello!”

E a casa vostra come sta andando l’attesa? Che domande vi fanno i vostri bambini e che risposte date alla loro curiosità? Pensate che la tradizione di Babbo Natale aiuti o ostacoli la preparazione dei vostri bambini all’attesa di Gesù.
Un caro saluto a tutti e buon Avvento.

Pubblicato il 15 dicembre 2011 - Commenti (3)

I vostri commenti

Commenta

Per poter scrivere un'opinione è necessario effettuare il login

Se non sei registrato clicca qui

Postato da trismamma75 il 23/12/2011 21:58

utti insieme davanti al presepe (che ogni anno arricchiamo con un pezzo nuovo), aprire la casellina del calendario dell'avvento e scoprire cosa c'è dentro, scrivere la letterina a Gesù Bambino e mettere da parte qualche soldino per i bimbi più poveri. Per ora mi pare che i piccoli siano più attratti dai regali da aprire sotto l'albero che da tutto il resto...Io però intanto cerco di seminare.

Postato da trismamma75 il 23/12/2011 21:58

A casa nostra Avvento significa ogni sera le preghiere tutti insieme davanti al presepe (che ogni anno arricchiamo con un pezzo nuovo), aprire la casellina del calendario dell'avvento e scoprire cosa c'è dentro, scrivere la letterina a Gesù Bambino e mettere da parte qualche soldino per i bimbi più poveri. Per ora mi pare che i piccoli siano più attratti dai regali da aprire sotto l'albero che da tutto il resto...Io però intanto cerco di seminare.

Postato da Laura_67 il 18/12/2011 15:30

Ho letto con interesse la storia di S.Nicola che spiega le origini di Babbo Natale. La racconterò anch'io alle mie bimbe. Come sto vivendo l'attesa di Gesù bambino in famiglia? In cucina ho appeso due calendari dell'avvento: uno è della figlia grande (5 anni), l'altro è della piccolina (3 anni). Ogni mattina prima di uscire o la sera prima di cenare, apriamo una casellina e leggiamo il pensierino. Sul calendario della grande aggiungiamo un personaggio del presepe. Ne approfitto per raccontare loro la storia della nascita di Gesù bambino e cerco di recitare con loro qualche breve preghierina. Dal momento che al mattino andiamo sempre di gran fretta, prima di lascirale in asilo, mi fermo un atimo con loro in auto, facciamo il segno della croce insieme e diciamo "Vieni Gesù nel nostro cuore". Purtroppo la perenne corsa e la marea di cose da fare che mi tengono occupata ogni giorno, mi impediscono di fare meglio. In ogni caso, grazie per la storia raccontata.

Pubblicita

Autore del blog

Noi mamme

Barbara Tamborini

Barbara Tamborini, psicopedagogista, autrice di libri sull'educazione. Ha 4 figli.

Calendario

<<marzo 2024>>
lmmgvsd
123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
gli altri blog di Famigliacristiana
Periodici San Paolo S.r.l. Sede legale: Piazza San Paolo,14 - 12051 Alba (CN)
Cod. fisc./P.Iva e iscrizione al Registro Imprese di Cuneo n. 00980500045 Capitale sociale € 5.164.569,00 i.v.
Copyright © 2012 Periodici San Paolo S.r.l. - Tutti i diritti riservati