23
ago

Sorprese a costo zero

Le vacanze stanno ormai per finire e tra poco ci ritroveremo tutti a foderare libri e attaccare etichette ovunque. Prima però di rituffarci nei ritmi scolastici c’è ancora un po’ di tempo per qualche momento di svago. Oggi vorrei condividere con voi una semplice idea per proporre ai vostri bambini un momento di gioco magico a costo zero. Lo voglio fare perché so che ognuno ha nel cassetto idee grandiose già sperimentate o magari solo progettate… vorrei tanto conoscerle per rinnovare un po’ i miei repertori. E so di non essere la sola in attesa di suggerimenti.

La sorpresa che vorrei condividere è assolutamente grandiosa, nel senso che è voluminosa, ingombrante, misteriosa, coinvolgente: GIOCARE CON LE SCATOLE. Cercate nei pressi di casa vostra una grande rivendita di elettrodomestici e presentatevi lì con una macchina dal bagagliaio capiente. Fate provviste di scatoloni, più grandi sono meglio è (ideali quelli dei frigoriferi e delle lavatrici). In genere nei pressi del ritiro merce c’è un area per la raccolta della carta. Se siete fortunati dovreste recuperare parecchio materiale senza spendere un euro (piegateli bene altrimenti non ci stanno). Il gioco è fatto. Occorre un cortile o un giardino abbastanza ampio. Se avete la fortuna di averlo benissimo; se abitate in un condominio potete chiedere il permesso per utilizzare gli spazi comuni (tutti i bambini vorranno partecipare al vostro gioco) mentre se non disponete di aree adatte, provate a cercare qualche altra mamma o papà interessati a collaborare con voi e a mettere a disposizione il loro cortile.

Procuratevi dello scotch da pacco, un taglierino (che useranno solo gli adulti) e tutto il materiale che la vostra fantasia saprà suggerirvi (stoffe, pennarelli, tempere e pennelli, etc.). I bambini impazziranno dalla gioia nel costruire case, cunicoli, percorsi, nascondigli… e voi con loro. Potete, se vi è utile, darvi un tema per realizzare un unico insieme di costruzioni (es. la città al contrario, il labirinto dei mostri, etc.). È bene poter disporre di parecchio tempo, quindi proponete l’attività nel fine settimana o in una giornata in cui siete piuttosto liberi. Il successo è assicurato.

Un ultimo consiglio: tenete d’occhio il giorno in cui passano a ritirare la carta! Le operazioni di smaltimento sono gli unici effetti collaterali dell’impresa. Tre dei miei figli compiono gli anni tra agosto e ottobre… quindi questi per noi sono giorni caldi in cui progettare feste a tema sempre nuove. Aspettiamo le vostre idee, raccontateci i vostri momenti di festa, i giochi più riusciti, le sorprese che sono entrate a far parte del vostro scrigno dei ricordi… Grazie in anticipo e un caro saluto a tutti. Leggo sempre con molto interesse tutti i vostri messaggi, continuate a condividere le vostre piccole e grandi sfide.

Pubblicato il 23 agosto 2010 - Commenti (3)

I vostri commenti

Commenta

Per poter scrivere un'opinione è necessario effettuare il login

Se non sei registrato clicca qui

Postato da ValentinaPugnani il 24/11/2010 11:55

Sono Valentina Pugnani di torino Ho scritto già un coomento ma non mi ritrovo..ho sbaglaito qualcosa o sono al vaglio? Intanto inoltro ulteriore grazie per la rubrica che mi aiuta ,fa ridere e mi piace molto valentina

Postato da Rosario Sasso il 27/08/2010 09:03

concordo con il consiglio della dottoressa, c'è bisogno di un "ritorno al passato" nel rapporto con i propri figli. Spesso presi dal lavoro e dal ritmo della vita moderna li trascuriamo un pò. Li "parcheggiamo" davanti alla tv o ai giochi elettronici. Questi giochi semplici e "poveri" mi fanno venire in mente la mia infanzia quando appunto ci si divertiva con poco, quando era importante la fantasia, l'importante era stare insieme ad altri bambini o con i propri genitori. Bisognerebbe anche uscire più spesso con loro anche per fare una semplice passeggiata all'aria aperta. Rosario Sasso Ladispoli (Roma)

Postato da lelli83 il 23/08/2010 22:18

Il mio bambino purtroppo è ancora troppo piccolo per inventare giochi creativi da fare in gruppo,ma faccio tesoro del suggerimento che sicuramente metterò in pratica appena mi sarà possibile! Anche perché a far queste cose la prima a divertirsi sono io! Grazie!

Pubblicita

Autore del blog

Noi mamme

Barbara Tamborini

Barbara Tamborini, psicopedagogista, autrice di libri sull'educazione. Ha 4 figli.

Calendario

<<marzo 2024>>
lmmgvsd
123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
gli altri blog di Famigliacristiana
Periodici San Paolo S.r.l. Sede legale: Piazza San Paolo,14 - 12051 Alba (CN)
Cod. fisc./P.Iva e iscrizione al Registro Imprese di Cuneo n. 00980500045 Capitale sociale € 5.164.569,00 i.v.
Copyright © 2012 Periodici San Paolo S.r.l. - Tutti i diritti riservati