27
nov

Le famiglie e la crisi

In questo periodo di tagli all’occupazione, lavori precari, aumento di tasse e tariffe, il peso della crisi si sta scaricando sulle famiglie. Ma nessuno fa nulla di concreto per aiutarle. Solo chiacchiere. Il Presidente del Consiglio che è buon cattolico, e il ministro per la Cooperazione internazionale e l’integrazione, con delega per la famiglia, fanno ben poco. Nonostante l’impegno della Chiesa, non ci sono proposte concrete a sostegno della famiglia. Anche i sindacati e i politici fanno finta di nulla. Si è appena svolto il Festival della famiglia 2012 a Trento, cui ha partecipato anche lei. Mi auguro che abbia sollecitato il Governo a prendere misure concrete per le famiglie, con equità e giustizia. Un’ultima cosa, infine: perché nella rubrica “In tutta confidenza” non intervistate anche persone “normali” come un disoccupato, anziani, studenti e casalinghe? Anche loro avrebbero storie interessanti da raccontare. A mio parere, sarebbe più in coerenza col giornale.

Luigi C.

Se sei un lettore abituale, avrai notato che non manchiamo occasione per richiamare l’attenzione di chi ci governa a sostenere la famiglia. E a considerarla come la cellula fondamentale della società. Da cui non si può prescindere, pena il declino del Paese. Non abbiamo atteso il Festival della famiglia di Trento per intervenire al riguardo. Ogni giorno per noi è buono. Fino a quando una mentalità “amichevole” verso la famiglia non prenderà piede nel Paese. Ma concretamente. Non solo a parole o con promesse. Cambiando tema, poi, di storie di persone “normali” ne puoi trovare diverse sulla rivista. In modo più approfondito di quanto avviene, con brevi domande, nella rubrica “In tutta confidenza”.

Pubblicato il 27 novembre 2012 - Commenti (1)

I vostri commenti

Commenta

Per poter scrivere un'opinione è necessario effettuare il login

Se non sei registrato clicca qui

Postato da Antonio 57 il 24/12/2012 17:25

La crisi che colpisce la famiglia è molto profonda. C'è sfiducia. Una sfiducia nascosta, che lentamente si è incuneata nell'animo delle famiglie italiane.Il dramma è che questa sfiducia non è verso l'esterno ma verso l'interno. In pratica non abbiamo più fiducia in noi stessi. Non sappiamo come fare per aiutare i nostri figli a salvarsi in questo mondo caotico e tortuoso.Non sappiamo più che cosa fare e cosa non fare. Questa malapolitica ci ha distrutto. Lentamente . Anno dopo anno. Abbiamo perso la fiducia in noi stessi; quella nei politici l'abbiamo perso tanti anni fa.

Pubblicita

Autore del blog

Don Sciortino risponde

Don Sciortino

Don Antonio Sciortino è il direttore responsabile di Famiglia Cristiana. In questo blog affronterà le tematiche riguardanti la famiglia e le questioni sociali, dalla disoccupazione, all'immigrazione all’impegno dei cristiani.

Calendario

<<maggio 2024>>
lmmgvsd
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031
gli altri blog di Famigliacristiana
Periodici San Paolo S.r.l. Sede legale: Piazza San Paolo,14 - 12051 Alba (CN)
Cod. fisc./P.Iva e iscrizione al Registro Imprese di Cuneo n. 00980500045 Capitale sociale € 5.164.569,00 i.v.
Copyright © 2012 Periodici San Paolo S.r.l. - Tutti i diritti riservati